PRK

PRK: La Scelta Sicura ed Efficace per la Correzione Visiva

La PRK (cheratectomia fotorefrattiva) è considerata una procedura sicura, affidabile ed è universalmente riconosciuta come una soluzione efficace per la correzione dei difetti visivi. La PRK rimane una valida opzione per i pazienti che non possono essere candidati ad altre tecniche laser. La sua sicurezza e affidabilità sono state dimostrate da numerosi studi e da un’ampia esperienza clinica.

Una delle caratteristiche distintive della PRK è il fatto che non richiede la creazione di un flap corneale come nella LASIK. Ciò rende la PRK una valida opzione per i pazienti che non possono essere candidati ad altre tecniche laser a causa di cornee sottili, irregolari o altre condizioni oculari specifiche.

La PRK ha dimostrato di essere efficace nella correzione di difetti visivi come miopia, astigmatismo e ipermetropia. Utilizzando un laser ad eccimeri, viene rimodellata la forma della cornea per correggere il difetto visivo e migliorare la qualità della visione.

È importante sottolineare che la PRK richiede un periodo di recupero più lungo rispetto ad altre procedure laser come la SMILE o LASIK. Durante questo periodo, la superficie corneale guarisce e si stabilizza gradualmente, raggiungendo la visione ottimale. Il paziente potrebbe sperimentare temporanei disagi come sensibilità alla luce, offuscamento visivo e secchezza oculare durante il periodo di recupero.


Le Fasi del Trattamento PRK

Anestesia:

Prima dell'intervento, viene somministrata un'anestesia locale sulla superficie oculare mediante l'applicazione di gocce anestetiche per garantire un'adeguata insensibilità e comfort durante la procedura.

Rimozione dell'epitelio corneale:

La rimozione dello strato esterno della cornea, chiamato epitelio, può essere eseguita utilizzando diverse tecniche. Tra queste, si includono l'uso di un apparecchio a spazzola o un laser ad eccimeri.

Laser a eccimeri:

Dopo aver rimosso l'epitelio, viene utilizzato un laser ad eccimeri per rimodellare la cornea. Il laser rimuove piccole quantità di tessuto corneale per modificare la curvatura e correggere il difetto visivo. Questa fase del trattamento con il laser ad eccimeri è solitamente molto rapida, con una durata di pochi secondi per ogni occhio.

Medicazione:

Dopo il trattamento laser, viene applicata una medicazione protettiva, come una lente a contatto terapeutica, per proteggere l'occhio durante la fase di guarigione.

Qual è il paziente ideale per la PRK?

La tecnica PRK (Photorefractive Keratectomy) è ideale per una serie di pazienti che presentano determinate caratteristiche. Ecco una descrizione generica del paziente ideale per la tecnica PRK:

  • Pazienti con difetti visivi moderati: La PRK è particolarmente indicata per pazienti con miopia, astigmatismo o ipermetropia di grado moderato. La procedura può correggere efficacemente difetti visivi fino a determinati limiti. Per difetti visivi elevati, potrebbe essere necessario considerare altre opzioni chirurgiche.

  • Pazienti con cornee sottili: La PRK è un’opzione adatta per pazienti con cornee sottili che non soddisfano i requisiti per la LASIK. Poiché nella PRK non viene creato un flap corneale, come avviene nella LASIK, le cornee più sottili non sono un ostacolo per questa tecnica. È comunque importante che lo spessore residuo della cornea sia adeguato per garantire la sicurezza e il successo della procedura.

  • Pazienti che preferiscono un approccio chirurgico più conservativo: alcuni pazienti possono preferire un approccio chirurgico più conservativo senza la creazione di un flap corneale, come avviene nella LASIK.

Quali sono i vantaggi della PRK?

La tecnica PRK offre diversi vantaggi come procedura di chirurgia refrattiva. Ecco alcuni dei principali vantaggi della PRK:

  • Sicurezza: La PRK è una procedura chirurgica oculare sicura ed efficace, con risultati a lungo termine ben documentati. È stata eseguita con successo su milioni di pazienti in tutto il mondo.

  • Adeguata per cornee sottili o irregolari: La PRK è una buona opzione per pazienti con cornee sottili o irregolari che non soddisfano i requisiti per la LASIK o SMILE.

  • Correzione personalizzata dei difetti visivi: La PRK consente una correzione personalizzata dei difetti visivi, come miopia, astigmatismo e ipermetropia.

Quali sono gli svantaggi della PRK?

La tecnica PRK offre numerosi vantaggi, ma presenta anche alcuni svantaggi che è importante considerare. Ecco alcuni dei principali svantaggi della PRK:

  • Tempo di recupero più lungo: Il periodo di recupero dopo la PRK è generalmente più lungo rispetto ad altre procedure di chirurgia refrattiva come SMILE e LASIK. Durante questo periodo, il paziente potrebbe sperimentare una visione offuscata, sensibilità alla luce, disconfort e secchezza oculare. La visione e la guarigione totale richiedono di solito diverse settimane o anche mesi. 

  • Potenziale fastidio e dolore: Dopo l’intervento PRK, è comune sperimentare fastidio oculare, sensazione di corpo estraneo nell’occhio, dolore leggero o moderato e sensibilità alla luce per alcuni giorni. Durante il processo di guarigione, potrebbe essere necessario assumere farmaci per il controllo del dolore.

  • Recupero visivo graduale: Dopo la PRK, il recupero visivo può richiedere più tempo rispetto ad altre procedure come SMILE e LASIK. Una visione nitida e stabile potrebbe richiedere settimane o anche mesi.

  • Limiti di correzione: La PRK ha dei limiti nella correzione dei difetti visivi. In particolare, per correggere difetti visivi molto elevati, potrebbe essere necessario considerare alternative come SMILE o l’impianto di lenti fachiche o altre procedure più adatte.

Il Dott. Chabib si prende cura degli occhi dei suoi pazienti senza attese, con professionalità, tecnologia all’avanguardia e uno staff di professionisti eccellente.
Visita e opera presso i centri Oftalmo Chirurgici privati
Vista Vision di
Milano - Brescia - Verona.

Milano

Via Luigi Rizzo, 8, 20151 Milano MI

Brescia

Borgo Pietro Wuhrer, 129, 25123 Brescia BS

Verona

Via Enrico Fermi, 2, 37135 Verona VR